LEZIONE #6

FACEBOOK

Aprire e gestire una buona pagina Facebook, attraendo potenziali nuovi pazienti con la stesura di un calendario editoriale ricco di contenuti utili, sarà un gioco da ragazzi.

 Aprire una pagina Facebook
 Creare buoni contenuti
 Monitorare e Analizzare

Durata della lezione: 9 min

 Aprire una pagina Facebook
 Creare buoni contenuti
 Monitorare e Analizzare

Durata della lezione: 9 min

LEZIONE TEORICA

CREARE E GESTIRE UNA BUONA PAGINA FACEBOOK

Immagina di andare ad una cena da amici e conoscere qualcuno che, subito dopo essersi presentato, ti parla tutta la sera di quanto sia bello e bravo provando a venderti qualcosa.
Ti darebbe fastidio, vero? Non compreresti mai nulla da uno così, neppure se fosse un vero affare per il semplice motivo che non lo ascolteresti davvero.

Ora invece, immagina che alla stessa cena, conosci un’altra persona con la quale inizi a chiacchierare di quello che ti piace e degli interessi che avete in comune.
 Immagina che questa persona la rivedi il weekend successivo per continuare la chiacchierata davanti ad una birra o un bicchiere di vino fino a diventare tuo amico, fino a fidarti di lui. Se questa persona avesse un affare da proporti, ti interesserebbe?
Probabilmente lo pregheresti di farti entrare in quell’affare.

Devi sapere che molti dei più grandi affari sono nati da un’amicizia o da un rapporto di fiducia ed il segreto è proprio questo; costruire una relazione che generi fiducia, prima di cercare di vendere qualsiasi cosa.
Questo vale soprattutto ad una “cena” come quella di Facebook: una grande festa, piena di gente sconosciuta che potrebbe essere interessata a quanto abbiamo da offrire ma con la quale dobbiamo instaurare prima quel rapporto di fiducia necessario a farci ascoltare.
Non è facile, perché nessuna azione che porti a dei buoni risultati lo è, ma è assolutamente fattibile se seguirai 5 suggerimenti fondamentali per avere successo su Facebook e farti trovare continuamente da nuovi clienti.

1 – CREA UNA PAGINA FACEBOOK

Il primo passo per utilizzare Facebook in maniera utile alla tua professione è di creare una pagina. Se ti stai chiedendo se dovresti farlo anche se hai già un profilo privato, la risposta è “assolutamente SI”. Il tuo profilo personale, come da nome, deve essere utilizzato per la vita privata.

Un professionista deve necessariamente tenere separato il proprio profilo personale da quello professionale: anche se pensi di non averne bisogno perché non pubblicherai mai nulla di privato. Il tag di qualche amico o una foto imbarazzante sono sempre in agguato, pronte a rovinare la tua reputazione professionale.

Inoltre le linee guida di Facebook vietano esplicitamente l’utilizzo di profili per le attività professionali o commerciali, pena la chiusura del profilo e l’automatica trasformazione in pagina.

Quindi al lavoro, se ancora non hai la tua pagina Facebook, vai su questa pagina e scegli una tra le 6 classificazioni a disposizione. Scegliere bene la classificazione è molto importante e ti permetterà di essere trovato più facilmente dagli utenti.

Il mio consiglio è di scegliere la classificazione “Impresa locale o luogo” e successivamente la categoria “Medico”. 
Potrai specificare successivamente la sottocategoria, indicando “Psicologo”. 
Scelta la categoria prosegui scegliendo il “nome della pagina”, pensaci bene prima al nome da inserire, perché deve essere unico e facilmente riconoscibile, eventuali ripensamenti possono essere complicati da gestire. Ti consiglio di scegliere il tuo nome e cognome, seguito dal titolo (es.: Maria Bianchi Psicologa).

Continua completando le informazioni richieste da Facebook, ricordando di essere il più preciso ed esaustivo possibile perché queste informazioni sono molto importanti e verranno indicizzate dai motori di ricerca aiutando l’utente a trovarti.

Terminata la procedura di creazione della tua nuova pagina, dovrai scegliere un’immagine di profilo (un logo se ne hai uno o una foto professionale del tuo viso in maniera da essere immediatamente riconoscibile) e un’immagine di copertina adeguata alla tua professione e ai contenuti che pubblicherai sulla tua pagina.

Una cosa importante di cui essere consapevoli è che la pagina e i suoi contenuti sono visibili a tutti. Questo significa che può essere raggiunta da chiunque e trovata tra le ricerche dei motori di ricerca.
I tuoi post però non saranno visualizzati da tutti gli utenti di Facebook o da tutti i fan della pagina, perché Facebook premia i post più utili e che hanno generato più interazioni (commenti, reazioni, condivisioni) rendendoli più visibili. Per tale motivo occorre stimolare le persone, interagire con loro, dialogare e fornire contenuti interessanti.

2 – ATTIVA LE RECENSIONI

Abbiamo iniziato questa lezione parlando di fiducia e di rapporti di qualità. Proprio il rapporto di fiducia è il mattone su cui poggia il castello della compravendita online.

Grazie al web le persone sono più informate, cercano, spulciano, approfondiscono e prima di compiere un’azione che sia acquistare un prodotto o un servizio o scegliere un professionista fanno una cosa tanto banale quanto utile: ascoltano cosa ne dice la gente.

Quando compriamo qualcosa su Amazon, su Zalando ma anche quando dobbiamo scegliere la nuova lavatrice, una delle prime cose che facciamo è leggere le recensioni di chi ha già acquistato quel prodotto, cercando nelle persone VERE un consiglio.

Per questo è importantissimo per la tua pagina Facebook e per la tua reputazione online avere delle buone recensioni. Le recensioni di Facebook permettono agli utenti di dare un voto, da uno a cinque stelle, alla tua pagina e quindi alla tua figura professionale e di inserire un commento (facoltativo).

Attenzione: le recensioni non possono essere eliminate quindi occorre essere davvero bravi e ottenere solo recensioni positive.

Le recensioni sono uno strumento molto utile perché oltre ad offrire all’utente la possibilità di valutare l’operato del professionista, vengono utilizzate da Facebook per ordinare i risultati mostrati dalle chiavi di ricerca. Ad esempio, se cerchiamo gli psicologi a Roma, l’elenco delle pagine verrà organizzato secondo diversi parametri tra cui il numero dei fan e la quantità e qualità delle recensioni.

Attivare le recensioni sulla tua pagina Facebook è molto semplice:
Da “Impostazioni” > Modifica Pagina > Aggiungi Tab > Recensioni.

Naturalmente dovrai invogliare i tuoi pazienti a lasciare una recensione e inizialmente forse ti sembrerà di fare una richiesta strana, oppure avrai paura di dover fare i conti con recensioni troppo severe sul tuo lavoro, ma in realtà questo ti consentirà di mantenere un dialogo aperto e costruttivo con tutti. Ricordati però di rispondere sempre con un tono pacato anche a chi non è stato gentile.

Poniti con l’intenzione di chi vuole risolvere il “problema” e trasformerai anche una eventuale critica in un tuo punto di forza.

3 – CREA OTTIMI CONTENUTI

Abbiamo finalmente una pagina Facebook, con la nostra foto o il nostro logo e una bella e comunicativa immagine di copertina… ma è vuota.
Prima di creare qualsiasi contenuto dobbiamo avere un’idea chiara di cosa vogliamo dire e come vogliamo farlo. Per questo, dobbiamo scegliere il “Tone of Voice” che più ci rappresenta.
Il “Tono di Voce” è il modo con il quale si interagisce con il proprio pubblico. A seconda della nostra community possiamo essere più o meno informali, in modo da costruire un rapporto dinamico e genuino con chi deciderà di seguirci.
Scelto come comunicare, dobbiamo creare i contenuti, che dovranno essere di grande valore, molto interessanti e che aiutano a rispondere a domande e bisogni dei nostri utenti. Possiamo scrivere articoli sul nostro sito (avete un sito web, vero?!) o su blog, o portali di settore e condividerli sulla pagina Facebook, postare delle immagini evocative e significanti, creare rubriche, registrare dei video.

Se il contenuto è interessante, vale tutto:

  • Posta link ai tuoi articoli pubblicati sul tuo sito web o su portali di settore;
    Condividi articoli da altre fonti ma che ritieni possano essere utili e interessanti per il tuo pubblico;
  • Pubblica immagini evocative accompagnate da una frase significativa, una citazione. I “quote” o citazioni hanno dei grandi vantaggi: sono facili da realizzare, immediate, invitano alla riflessione e sono una risorsa che gli utenti Facebook spesso amano condividere tra di loro.
  • Sfrutta gli eventi o le ricorrenze (es.: il primo giorno di primavera, crea un post per dare il benvenuto alla stagione condividendo una curiosità relativa alla psicologia su di essa. Il testo potrebbe essere questo “Oggi inizia la primavera, scopriamo perché questa stagione ci rende di buon umore”.
  • Registra dei video in cui parli brevemente ma in maniera efficace di un argomento che ti sta a cuore e pensi possa rispondere alle domande dei tuoi pazienti. Se ora stai pensando: “Ma come faccio un video? io non sono capace.” bene ricordati che lo puoi realizzare facilmente anche con il tuo smartphone o con la webcam del tuo pc, senza bisogno di acquistare nuove e costose attrezzature; poi con il tempo e un pò di pazienza imparerai a migliorare la qualità dei tuoi video.

Ricordati che maggiore sarà la tua costanza nella pubblicazione di contenuti di qualità, maggiore sarà l’interazione da parte degli utenti che più facilmente si fideranno di te e della tua figura professionale

4 – CALENDARIZZA (OVVERO: FARE UN PIANO EDITORIALE)

Una volta decisi i contenuti è fondamentale calendarizzarne la pubblicazione decidendo data e orario. Facebook infatti permette di programmare la pubblicazione dei post per alleggerirci il lavoro e toglierci dallo stress di dover avere un computer o una connessione disponibile nel momento in cui abbiamo deciso di voler pubblicare un determinato post, e soprattutto, ti consente di dedicarti in anticipo alla creazione dei contenuti ottimizzando il tuo tempo di lavoro.

Diverse statistiche confermano che gli orari di maggiore interazione su Facebook sono dalle 10:30 alle 12:00 e dalle 16:00 alle 18:00.

Non esiste però un orario e un giorno perfetto per condividere qualcosa, cambia a seconda della tipologia di pubblico, di argomento e degli obiettivi prefissati. Bisogna dunque analizzare bene i nostri report e risultati in termine di engagement. Facebook ci fornisce uno strumento di analisi molto preciso e dettagliato chiamato Insights.

5 – MONITORA E ANALIZZA

Perfetto. Abbiamo aperto la nostra bella pagina Facebook, abbiamo deciso quali argomenti trattare e in che modo comunicarli, abbiamo stilato il nostro bel piano editoriale e programmato alcuni post per i prossimi giorni, abbiamo accumulato anche un pò di fan (pochi per ora, ma con costanza cresceranno)… E ora?

Adesso il nostro passo successivo sarà quello che tutti i Generali, gli Statisti, i Marketer e i Professionisti, che si possano definire tali, fanno dopo aver compiuto determinate azioni strategiche: Monitorare e Analizzare.

Lo facciamo attraverso uno strumento utilissimo che Facebook ci mette a disposizione, gli Insight.
Gli insight sono le statistiche ufficiali sull’andamento delle Fan Page Facebook che permettono di analizzare e ottimizzare i nostri post.
Qui è possibile capire quali target (pubblici), aspetti demografici, posizionamenti e messaggi (post testuali e immagini) stanno ottenendo maggiori risultati. 
Grazie agli Insight possiamo analizzare parametri come: sesso, fascia d’età, posizionamenti, dispositivi (computer, smartphone, tablet) dei nostri fan e individuare così i post che stanno ottenendo risultati migliori.

6 – PROMUOVI I TUOI POST

Prima di affrontare questo ultimo capitolo occorre fare una precisazione: Facebook è un’azienda e come tale ha la necessità di monetizzare.

Se è vero che abbiamo la possibilità di creare una pagina professionale in maniera totalmente gratuita, Facebook richiede investimenti in termini economici per garantirci la giusta visibilità. Fare pubblicità su Facebook significa creare campagne efficaci scegliendo il gruppo di persone che le troverà più interessanti.

Per questo occorre prima di tutto aver definito degli obiettivi chiari da raggiungere, che possono essere:

  • Aumentare i fan
  • Avere più interazioni
  • Promuovere un’offerta, un prodotto o un sito esterno
  • Incentivare le visite
  • Incamerare contatti

Per poter raggiungere questi obiettivi Facebook mette a disposizione 3 strumenti:

  • Il tasto “Metti in evidenza” sotto ad ogni post, per promuovere un post a pagamento e generare più visualizzazioni e interazioni
  • Il pannello “Inserzioni” e scegliere in base al tuo obiettivo pubblicitario (Aumento della visibilità della pagina, Coinvolgimento del pubblico, Generare nuovi contatti)
  • Power Editor, per creare più inserzioni contemporaneamente ed avere un controllo preciso su di esse.

Per il momento, lo strumento più utile al nostro obiettivo di conquistare la fiducia del nostro pubblico attraverso contenuti interessanti è la funzione “Metti in evidenza” che troviamo sotto forma di tasto blu in basso ad ogni post.

Da amministratori della nostra pagina, noteremo questo pulsante blu “Metti in evidenza il post” sotto ad ogni post pubblicato, all’interno del pannello di amministrazione della pagina o dentro il pannello degli Insights.

Questo strumento è abbastanza semplice e permette, in maniera veloce di definire un pubblico, il budget che si vuole investire e la durata della promozione (da 1 a 7 giorni). Durante questo periodo il post verrà mostrato come “consigliato” o “sponsorizzato” nella sezione notizie di Facebook e di Instagram (se lo vogliamo).

Fare pubblicità su Facebook è molto semplice ma riuscire ad ottenere buoni risultati ad un buon costo è un lavoro che richiede tempo e ottimizzazioni continue.

Ti consiglio di definire sempre prima gli obiettivi e studiare una strategia chiara per raggiungerli, in questo modo non rischierai di sprecare soldi, e se lo vorrai, valuta l’aiuto di un professionista esperto in grado di ottimizzare budget ed energie.

Vuoi portare ad un livello successivo quello che hai imparato in questa lezione?

Lascia il tuo numero di telefono per ricevere una prima consulenza gratuita da un tutor di Psicologi-Italia in grado di seguirti in efficaci azioni di marketing.